Tag

, , ,

Chi ben comincia, è a metà dell’opera.
E chi comincia in modo disastroso, a che punto sta?
Aziendalmente abbiamo iniziato una collaborazione con un’importante ditta della zona. La collaborazione prevede il “prestito” di una risorsa (ovvero, la sottoscritta) per un giorno a settimana, fino a che sarà ritenuto opportuno.
Tradotto in soldoni: la ditta ci paga un pacco di soldi per avermi là un giorno a settimana: se vado bene continuiamo all’infinito, se non vado bene chiudiamo la collaborazione.
Vi lascio immaginare la tensione, la voglia di fare bene, di eccellere, il lavoro mi piace tanto e un poco spero che il pacco di soldi si riversi almeno in minima parte nelle mie tasche!!
Primo giorno presso la ditta in questione. Arrivo e devo subito correre in bagno, vuoi la tensione, vuoi il viaggio (40 minuti di strada), vuoi che al mattino mi bevo sempre due litri d’acqua a stomaco vuoto… e ci può anche stare. Vado in bagno dunque, mentre il mio responsabile si intrattiene con il loro responsabile. Faccio pipì, lavo mani, esco… dicevo, ESCO… no, non esco. NON C’E’ LA MANIGLIA all’interno della porta!!!!!!!!!!!
Inizio a sudare copiosamente, studiando ogni possibile soluzione. Infilo le dita all’interno della serratura, impugno il moncone del rubinetto, cerco di girare, nel mentre mi guardo intorno e cerco una via di fuga alternativa, niente finestre nel bagno, finestra blindata nell’antibagno… mi arrendo. Picchio contro il muro sperando qualcuno senta. Niente. Picchio sempre più forte, arrivo ad urlare “liberatemi! sono chiusa in bagno e NON C’E’ MANIGLIA!!”
Mi viene ad aprire il responsabile della ditta, producendosi in miliardi di scuse, io a mia volta mi scuso, e così via….
E QUESTO è l’inizio della collaborazione.
Chi ben comincia…

Annunci