Questa notte ho fatto un sogno eccezionale, di quelli che ci si sveglia leggeri.Ero come nella realtà separata, vivevo sola con mia figlia. Avevo appena lasciato/ero appena stata lasciata (non era chiaro nel sogno, e nemmeno aveva importanza) un uomo che frequentavo e con cui stavo abbastanza bene (un figaccione, peraltro). Preparavo la colazione, infilavo gli auricolari del walkman nelle orecchie (e non chiedetemi cos’è un walkman, vi scongiuro!) e iniziavo a correre, correre, correre. Era una splendida giornata, penso una di fine estate, una di quelle giornate in cui il cielo è limpido, azzurro vivo, ed il sole scalda i colori.
Arrivata in un praticello, mi tuffo sull’erba al riparo di un grande albero, presumibilmente un ciliegio. Guardo il cielo attraverso i rami degli alberi, con la musica nelle orecchie, e penso a quanto sono felice. A quanto sono serena, a quanto sto bene con me stessa, a quanto non mi manchi nulla.
Poi mi alzo, riprendo a correre e torno a casa.
E’ stato un sogno speciale. E anche buffo, perchè oltre ad avere un walkman (chiaro segno della mia età), la musica che stavo ascoltando era… “Mamma Maria”.
Dei Ricchi e Poveri.
Parliamone!!!

Annunci