Sono sempre stata una preoccupona. Una di quelle persone che se non mi rispondi al telefono, o se arrivi in ritardo, penso subito che hai avuto un incidente e sei in ospedale o ti hanno rapito gli alieni. O nel caso meno catastrofico, che mi odi a morte e che non vuoi più avere a che fare con me.
Sono così: preoccupona.
Tante volte mi capita di osservare genitori che si lamentano dei figli, anche quando sono bravi bambini. Così come genitori che spacciano i figli per santi quando in realtà, sono dei diavoli fatti e finiti!
Io sono una mamma che si lamenta della figlia, e in par misura me ne faccio vanto della sua bravura.
La realtà è che mia figlia è un angelo. Mia figlia è sì capricciosa e noiosa e con tutti i suoi scaz*i normalissimi in una bambina della sua età. MA. Mia figlia è ed è sempre stata sopra le righe. Precisa, puntuale, obbediente, ‘na rompico*lioni che non vi dico… una bambina che quando vuole qualcosa, chiede per piacere. Arriva spesso al “mamma posso fare la cacca?”. E no, non è uno scherzo, me lo chiede realmente!!
A scuola, un angelo. Precisa, obbediente, desiderosa di fare tutto nel miglior modo possibile. Aiuta i compagni, gioca con tutti, va daccordo con tutti.
Ed è pure bella, sempre stata bella fin da piccola.
Lo so, lo so, cuore di mamma eccetera… ma per quanto possiate credermi, non sono cose che dico solo io: chiunque. Dalle maestre alle mamme delle amichette, che quando va ospite a casa di qualcuno, quando vado a prenderla è sempre un susseguirsi di “è stata bravissima, mai vista una bambina così, complimenti”. Una bimba che a 4 anni, mi era valsa la mitica frase dalla proprietaria di un albergo al mare (in cui eravamo capitate per caso): “signora, glielo devo proprio dire, io non amo i bambini, proprio non li sopporto. Ma la sua, così calma, così ben educata, non ho mai incontrato una bambina così brava, complimenti signora!”
Ecco, questa è mia figlia.
Capirete bene perchè desidero proteggerla contro qualsiasi cosa possa farle del male, perchè sono così ultraprotettiva e perchè cerco di trascorrere con lei ogni momento possibile… già me la vedo adolescente quando mi manderà aff…. ad ogni occasione… mi tengo e mi godo il mio angelo il più possibile!
Ma io sono preoccupona.
A volte mi capita di pensare: il Signore vuole accanto a sè le persone migliori, dicono. Non è che si vuole prendere mia figlia, che è già un angelo in terra? Poi penso no, è impossibile, lei mi è stata mandata proprio in compensazione di tutto il male e le sofferenze. Ed è protetta da schiere di Angeli mica da ridere. Un esercito di persone amate che ci hanno lasciato troppo presto e che da lassù, l’unione fa la forza.
Ma io sono preoccupona.
E il giorno della partenza di mia figlia per il mare, al mattino abbiamo trovato in camera sua un quadro per terra, che nel cadere aveva distrutto (decapitato) la statua che tanto amo, la statua madre-figlia, che avevo regalato a mia figlia quando eravamo rimaste sole io e lei.
Statua decapitata (entrambe, sia madre che figlia, nella stessa statua).
Le altre statue cadute a causa del quadro, intatte.
Il quadro? Il gancio è intatto, il muro è intatto, ho provato a riappenderlo e sta su perfettamente (era appeso da quasi due anni, tranquillo, lassù). Tracce di terremoto nessuna, il resto della casa intatto.
Solo quel quadro, solo quella statua.
E non è bello, no, non è per niente bello, per la preoccupona che è in me.
Sarà che quest’anno non sto facendo crisi per le ferie di mia figlia con il padre. Sarà che la sento al telefono che è felice e si sta divertendo da pazzi e pare che il padre le stia concedendo fior di tempo insieme a lei e solo a lei.
Sarà perchè va tutto così bene quest’anno, che la preoccupona è lì che se la rode nello stomaco.
A preoccuponaaaaa… ma vaffanculo và!!!

Annunci