Sono Stanca. Con la S maiuscola. Sono così stanca che quando arriva il weekend, mi trascino. La mia impalcatura esterna fa cose, vede gente, è in continuo movimento.Dentro di me però, scorre il segnale di assenza di linea.
Immagino sia per l’avvicinarsi del Natale, che quest’anno non mi porta alcuna gioia, anzi, solo pensieri in più.
Oppure semplicemente, perchè il lavoro che tanto amavo si è trasformato, da agosto ad oggi, in un prigione di rancore e fastidio.
Mi dico che passerà, è normale che passi no?
Però me lo ripeto apaticamente, mentre mi trascino. Mi mancano stimoli, presumo. Mi manca l’entusiasmo. Ecco sì: mi manca l’entusiasmo.
E siccome io sono una positiva ed entusiasta per natura, questa apatia mi disturba ancora di più.
Ho bisogno di un progetto, ma la stanchezza mi toglie ogni forza mentale e fisica anche solo per pensare ad un progetto.
E così si trascinano queste giornate, che dall’estate mi hanno portato in autunno inoltrato, freddo come fosse già inverno, e me le sento scorrere addosso senza viverle. E’ una sensazione molto brutta, come se la vita stesse vivendo me e non il contrario.
Prometto di riprendermi prima possibile, lo inserisco nei buoni propositi per l’anno che verrà.
Nel frattempo, vegeto. Orrore.

Annunci