Stanotte ti ho sognato ancora. Eravamo in un luogo non ben preciso, credo fosse casa mia, non ha importanza. Eravamo completamente nudi, abbracciati in piedi. La cosa che più mi sconvolge di questi sogni è la precisione delle sensazioni. Di come perfettamente combaciano i nostri corpi, di come la mia bocca conosca già alla perfezione l’incavo tra il tuo collo e la spalla, di come le mie mani conoscano la tua pelle, i tuoi capelli. Ma il fatto più buffo è che credo sia reale. Penso che se dovesse mai accadere un abbraccio, sarebbe esattamente così. E’ quel conoscerti senza mai averti toccato, riconoscere il gusto della tua pelle, la consistenza del tuo abbraccio, la stretta della tua mano.
Mi consolo con questi sogni, perchè posso avere piena conoscenza di te, pur rimanendoti infinitamente lontana, ed ogni giorno che passa in cui io aumento il distacco, ritornano i sogni sempre più consistenti. Sarà un’estate lunga e difficile, ma mi aiuterà a fuggire lontano lontano lontano lontano….

Per sempre – Nina Zilli

Annunci