Non riesco a venire a capo alla ricerca della casa. E non so se la troverò. Attraverso svariati momenti di tonalità differenti, a volte sono ottimista e fiduciosa, altre vorrei mollare la ricerca e fanc*lo, rimango dove sono e pago l’affitto e stop.
La verità è che so molto bene quello che vorrei, ma ovviamente o non si trova, o si trova ma a prezzi inaccessibili, o si trova ma non va bene a mia mamma (che ne è finanziatrice, pertanto, ahimè, devo tollerare la sua intromissione).
Ho attraversato anche la fase del “non voglio i soldi di mia mamma, prendo una casina piccina picciò e mi accontento, magari mi compro proprio questa in cui sono in affitto, che tanto la amo a dismisura, la ristrutturo e vivo felice nel mio piccolo”. Però non mi è concesso neppure questo, perchè mia mamma esige che io acquisti una casa degna di questo nome, vuole a tutti i costi comprarmi una bella casa, e sia, faremo anche questo sacrificio!
Ma allora devo continuare a cercare, cercare, andare a vedere case, telefonare ad agenti immobiliari che poi mi si accozzano e mi richiamano in continuazione, e poi cercano di vendermi case che non voglio neanche vedere, e insomma se mai avete avuto a che fare con un agente immobiliare sapete quello che intendo.
Di casa perfetta, con locazione perfetta, assenso di madre-padre-compagno-figlia, una in realtà l’ho trovata. Ma costa un botto, e non posso dissanguarmi con un mutuo al di sopra delle mie possibilità. Voglio anche vivere, insomma.
Oppure smetto di cercare e cercherò quando (se mai) si venderà la casa di montagna che apparteneva a mio nonno, e solo allora mi metterò alla ricerca. Problema che adesso è il momento giusto per comprare, i prezzi sono al minimo storico.
Sapete che vi dico, io intanto ci bevo su. Poi mi si dice che sono alcolizzata, certo che sì!!!

Annunci