Lo sogno, lo sogno ancora, lo sogno meno spesso, ma una volta alla settimana capita.
Negli ultimi due sogni, rispetto ai precedenti, c’era una svolta nel bacio: se mesi fa sognavo baci timidi ed impacciati all’inizio, adesso i baci sono immediati, e mentre scatta il bacio penso “e che cavolo, era ora!!!”
In un sogno, era di fianco a me, io seduta lui in piedi, si chinava per guardare il monitor del mio pc ed appoggiava quasi la guancia alla mia. Io mi giravo verso di lui e gli davo un bacio sulla guancia, lui si girava verso di me e ci baciavamo sulle labbra… poi mi alzavo in piedi e ci baciavamo appoggiati al muro, gli mettevo la mano sotto la maglietta e gli accarezzavo la pelle nuda… e ridevamo dicendo: pensa se arriva qualcuno adesso… ma poi chi se ne frega… e continuavamo.
In un altro sogno, stavamo andando a pranzo a piedi, nell’attraversare la strada lui era avanti a me, mi prendeva la mano e mi tirava verso di lui, stringendosi il mio braccio intorno alla vita in modo che io lo abbracciassi. Io gli stringevo entrambe le braccia e lo fermavo, appoggiando la testa alle sue spalle. Poi lui si girava e scattava il bacio.
Soliti sogni, insomma. Non arriviamo mai al “dunque”, ma è evidente che se il sogno proseguisse, la direzione sarebbe quella.
Mi piace la nuova consapevolezza, il fatto che non ci sia più imbarazzo ma sia rimasta soltanto la… fame!!!

Annunci