Quando i sogni si evolvono, si passa dai soliti bacini e bacetti, a fare qualcosa di più concreto. Poi si passa alla fase della gelosia. Tipo che lui si sposta e ti allontana dicendo che non vuole più vederti, perché poi tu torni sempre a casa dal tuo uomo e lui ci sta troppo male.
E sempre in quegli stracavolo di sogni reali, in cui ogni dettaglio è scolpito, in questo caso la piscina, l’erba su cui eravate coricati, il profumo del cloro nei costumi e nei capelli, le mani ruvide di quando stai troppo nell’acqua, i colori dei contorni, lo sguardo triste e sconsolato, la consistenza della maglietta quando gli metti la mano sulla spalla e ti avvicini per chiedergli il perché di quel muso lungo…
Benedetti sogni, altro che film!

Annunci