Giusto per farvi capire quanto sono fatta male. Volevo scrivere un post per metafore, lasciando alla vostra immaginazione, ma è una cosa per cui sto male quindi la scrivo così com’è e stop.

Nella soffitta di casa di M ci sono ancora un sacco di cose mie, rimaste dal primo trasloco di 5 anni fa. Sono lì in attesa di una casa mia in cui portarle, e anche francamente perché c’è questa immensa casa di M in cui abitano solo i suoi genitori, quindi approfittiamo dello spazio in più visto che abbonda. Fermo restando che delle mie cose lasciate 5 anni fa, sono parecchie quelle che i genitori di M utilizzano, e mi fa piacere che sia così, anzi sono io ad insistere perché vengano utilizzate.

in mezzo a tutto questo, c’era un bob in soffitta. Non un bob “qualunque”, un bob particolare, che era di mia zia (riassunto sprinta: sorella di mia madre, morta a 26 anni, in pratica più sorella mia, di cui mia figlia porta il nome). Un oggetto che per me rappresenta la mia infanzia, i giochi con mia zia, un miliardo di esplosioni di ricordi felici.

Ebbene, i mie suoceri hanno regalato il mio bob, che giaceva nella soffitta da 5anni, ai loro vicini di casa.

Shock mio quando M me lo ha detto, litigata fuoriosa con M quando l’ho saputo, a tutt’oggi il bob in mano ai vicini.

Rivoglio il mio caxxo di bob. Lo pretendo. Uno perché nessuno mi ha chiesto se potevano regalarlo, e lo trovo un gesto mostruoso già di suo. Due perché ci tengo in un modo Morboso a quel bob, e non avete idea quanto.

Ora la questione è questa: i miei suoceri sono persone splendide che mi vogliono e dimostrano un bene infinito,e di questo non ho dubbio alcuno. Hanno regalato sto caxxo di bob perché sono due persone ingenue ed i vicini sono dei poveri disgraziati, a cui volevano fare una cortesia visti i bimbi piccoli. Non ho dubbi sulla buona fede.

Però il bob deve tornare a casa. No so come parlare con mia suocera, che sicuramente capirebbe, ma ho paura di offenderla. Poi siccome so che sono fatta di merda, non so se riuscirei a stare tranquilla e magari rischio di litigarci e non voglio. Con M non si può parlare perché lui,sapendo che i suoi genitori hanno fatto una caxxata, cerca di difenderli ugualmente e va a finire che lo sbrano vivo.

 insomma, gira e gira è passato più di un mese e ancora non ho trovato modo e coraggio per parlare… E come dicevo all’inizio, siccome sono fatta di merda, mi ci sto corrodendo dentro.

Ma la cosa che più mi fa incaxxRe, è che il torto l’ho subito io, ma sono io quella che si sente in colpa a pretender che il bob mi venga restituito. Per cortesia, vi mettete qua in fila indiana e mi prendete uno alla volta a randellate in testa???

Annunci