In generale, siamo un popolo di insoddisfatti cronici. Desideriamo una cosa, e quando la otteniamo ne desideriamo subito un’altra, alla continua ricerca di chissà che cosa.
Guardiamo le vite degli altri e le critichiamo perché vivono diversamente da noi, magari li invidiamo pure perché hanno la vita che vorremmo, e invece di ammetterlo diamo loro addosso dicendo che stanno sbagliando tutto, che noi viviamo meglio di loro, ma chi vogliamo convincere poi? Loro o noi stessi?
Nella mia vita ho sempre fatto regola assoluta: vivi e lascia vivere. Se io che fai nella tua vita ti rende felice, io sono felice per te. Che poi io condivida o meno le tue scelte, è un problema mio e non di certo tuo, l’importante è che tu sia felice, e io lo sarò di conseguenza.
Riversare la propria insoddisfazione sugli altri è una cosa assolutamente inutile, per sé stessi innanzitutto, ed ho sempre cercato di evitarlo. Mi sono sentita dire che sono egoista perché vivo la mia vita a modo mio, vi assicuro che da qualche anno a questa parte, da quando ho deciso di smettere di preoccuparmi di ciò che gli altri pensano di me, ebbene la mia vita è notevolmente migliorata.
E l’insoddisfazione, per la maggior parte del tempo, la lascio agli altri insoddisfatti cronici.

Quest’estate desideravo immensamente una vacanza rilassante, al fresco, visitare bei posti, natura, relax, silenzio. Ho avuto esattamente ciò che desideravo, e ne ho avuto piena consapevolezza nel momento stesso in cui ho vissuto le mie ferie, giorno dopo giorno, non mi è mancato nulla. Eravamo in un posto meraviglioso, con splendide escursioni da organizzare, panorami mozzafiato, M che mi ha dato carta bianca e mi ha seguito con gioia negli spostamenti che studiavo, mi ha assecondato fiducioso ed ho ampiamente ricambiato la sua fiducia organizzando tutto al meglio. Abbiamo fatto splendide passeggiate, abbiamo avuto cene strepitose, abbiamo fatto l’amore, chiacchierato, riso, è stata una settimana in cui siamo davvero, davvero stati immensamente bene.
Mi ricollego al titolo del mio post, che in questo caso voleva essere un incipit al contrario: per una rara volta nella mia vita, ho vissuto senza insoddisfazione, godendomi appieno ogni singolo momento, staccando completamente da tutte le preoccupazioni, e vivendo semplicemente un’ora alla volta.
Se per continuare a vivere in questo modo devo essere egoista, mi dispiace per voi tutti, ma lo sarò!

Avercene, di vacanze così!!!

Annunci