Ahimè, viaggio finito e già rientrata in ufficio da ieri 😦
La seconda parte del viaggio si è svolta tra Riva di Ugento (dove siamo rimasti fino a lunedì, per evitare spostamenti nel weekend) per passare al Camping di Punta della Suina: un paesaggio incontaminato (bé, contaminato da un botto di gente, e meno male che era giugno!), un mare incantevole, un posto davvero splendido considerando che il campeggio aveva anche la piscina e mia figlia (sic!) ha preferito vivere in piscina piuttosto che in spiaggia… l’Italia vince e stravince agli ottavi contro la Spagna, e dopo due giorni ci spostiamo a Porto Cesareo, ultima tappa del viaggio al mare. Ci siamo fermati all’agricampeggio Radici, tanto decantato su ogni sito internet, e devo dire assolutamente meritato! Uno dei posti più belli in assoluto, un’accoglienza incredibile, una gestione casalinga ma con tutto organizzato nel migliore dei modi. E la spiaggia… ed il mare… i migliori visti in tutto il viaggio!
Ultimo giorno a Matera, dove posso riabbracciare un carissimo amico che non vedevo da troppo tempo e che ci ospita come fossimo fratelli.
Matera porta sempre con sé emozioni fortissime… ci sono luoghi al mondo a cui si sente di appartenere, ebbene io decisamente appartengo a Matera.
Siamo rientrati venerdì con un “tirone” di 13 ore fino a casa, con soste di tre ore a pranzo in riva al mare in Abruzzo (ultimo bagnetto!) e due ore per cena ad Imola perché ormai eravamo stracotti.
Il bilancio della vacanza è infinitamente positivo… abbiamo vissuto ogni istante, ci siamo abbronzati poco o niente perché il sole davvero scotta troppo laggiù… ma la vacanza è stata perfetta e lo si vede dai vestiti che abbiamo sporcato: io ho vissuto due settimane in costumi da bagno, e vestitini leggeri la sera. Durante il giorno, solo costumi e occasionalmente un vestitino giusto per andare a fare la spesa! Ed infradito, dimenticate scarpe, orologio, tutto ben stipato nel camper…
E adesso si pensa al prossimo viaggio di agosto, pronti… via!

Annunci