Il post della giornata ideale vorrei lasciarlo ora, a cavallo della mezzanotte, con il mio fedele bicchierino di vodka a fianco mentre imprimo sulla tastiera alcuni momenti della mia vita.

Oggi è stata una di quelle giornate che “perché si”. Mi chiedi il senso della vita, e io te lo rispondo qui, non serve altro.

Stamattina mi sono svegliata alle 10, mia figlia era già sveglia da un’ora e si stava godendo il suo film preferito. Ok, questo per chi ha figli over 9 anni, sennò non vale. Mi sveglio e mi vesto per andare a fare spesa, M mezzo addormentato mi chiede se voglio che mi accompagni, gli dico di sì. M si alza, si veste M un caffè, e via a far spesa al ipermercato fino a mezzogiorno… ok, faccio outing, M adora fare la spesa… invidiatemi, donne!

A pranzo avevamo pizza con l’impasto preparato ieri da mia figlia, ospite ovviamente  mio babbo.

Dopo pranzo pennichella.

Arrivano le amiche di mia figlia per compiti e giochi, M con mio babbo vanno a comprare altre bistecche per la cena (si sa mai, morir d fame), io mi guardo un film su Sky.

Preparo una torta, si cena, faccio chiacchiere con la mamma dell’amica che era da noi.

È mezzanotte, ormai. È stata una giornata insignificante ed altrettanto fantastica. Mi sono riposata, sono stata con le persone che amo, ho fatto in modo di renderle felici.

Non so, in giornate come questa, sento di avvicinarmi tanto al generico obiettivo della FELICITÀ… 

Annunci