Nelle mie notti tormentate, ti porto con me. Nei miei sogni sei sempre presente, a volte malata, spesso sana. Parlo con te, chiedo consigli, litigo, mi arrabbio, più semplicemente vivo, come ti avessi ancora nella mia vita, la quotidianità con te.
Anche stanotte eri in viaggio con noi, eravamo in uno strano parco di montagna, una passeggiata fra i boschi, tu stavi bene, era una bella vacanza.

Mi piace pensare che tu stia realmente vivendo in questo mondo, ed i sogni siano per me un tramite che mi consenta di starti vicino in una forma differente.

La vita prosegue e per mia fortuna la quotidianità è talmente dirompente dal far scorrere via i giorni veloci, così veloci che non ho il tempo di fermarmi e stare male. A volte ti penso, a volte non ti ho in mente, so che ti rivedrò, come sempre, nei miei sogni.

Ti porto con me, mamma.

Annunci