No, tranquilli, non sono qui a fare il bilancio di fine anno. Anche perché questo 2019 è stato un anno sereno, tranquillo, di bellissimi viaggi e splendidi ricordi costruiti. E’ stato un anno che mi farà da copertina calda a lungo, avercene di anni così!
La bilancia invece mi dice che mi sono rilassata decisamente troppo, ma mi sento bene senza tutti quegli spigoli che avevo, non mi dispiace essere morbida. Non posso neanche dire che avrò come buon proposito per il 2020 il perdere peso, perché sarebbe una menzogna: non ho nessuna intenzione di smettere di mangiare salumi né tantomeno rinunciare al prosecco e alla vodka! 😀
Il 2020 mi spaventa moltissimo, ecco, questo sì.
Sarà il primo “vero” anniversario della morte di mia madre, cadendo di fatto il 29 febbraio. Gli ultimi anni bisestili sono stati tutti disastrosi, chissà se il 2020 confermerà o ribalterà il risultato?!
Finisco questo 2019 con un colloquio di lavoro fatto sabato mattina via skype, un’esperienza nuova per me, strana e divertente allo stesso tempo. Mi hanno offerto di gestire il settore gestionale dell’azienda, forse l’unico che non avevo ancora preso in considerazione ma probabilmente quello che mi diverte di più. Andare dai clienti, fare formazione, avviamento, gestire e coordinare autonomamente tutta la mia attività e, se il settore crescerà, gestire nuovi collaboratori che mi verrebbero affiancati. In pratica, il lavoro che sto facendo negli ultimi quattro anni, ma senza avere la parte di sviluppo e tutte le altre attività da tappabuchi che mi sono state appioppate negli ultimi anni! Più benefit, auto aziendale, telefono, possibilità di fare assistenza anche da casa senza bisogno di andare in ufficio… un’azienda giovane, in fortissima crescita, acquistata da un colosso metalmeccanico locale per avere “in casa” il settore informatico. Che dire? Ci sto pensando? In realtà penso di avere già deciso. Ho messo tutto in standby fino al 7 gennaio, voglio godermi le meritatissime ferie, che non mi fermo da metà agosto!
Abbiamo in programma un bel giro in costiera amalfitana fino al 1 gennaio, poi rientro risalendo lentamente attraverso l’Umbria… non vedo l’ora.
Buone feste e buon anno a tutti… ci risentiremo al 2020!